Sulle strade dei pellegrini

Un itinerario di grande fascino, percorso da secoli da migliaia di fedeli che da tutta Europa si recavano in pellegrinaggio a Roma, cuore della cristianità.

6 notti a partire da € 800

Validità:

  • 03 giugno 2018 - 30 settembre 2018

Un itinerario di grande fascino, percorso da secoli da migliaia di fedeli che da tutta Europa si recavano in pellegrinaggio a Roma, cuore della cristianità… Un itinerario percorso da mercanti, eserciti, uomini politici, e intellettuali, che ha portato alla sostanziale unità della cultura europea tra il X e il XIII secolo.

Oggi un itinerario di grande suggestione, occasione di scoperta di un territorio, delle sue ricchezze culturali e culinarie. Dal 2004 è stato dichiarato dal Consiglio d'Europa “Grande Itinerario Culturale Europeo”.

 

 

Partenze 2018  Prezzo per persona in camera doppia
3 giugno € 800
2 luglio € 800
9 settembre € 800
30 settembre € 800

 

- altre date possono essere previste, su richiesta, per gruppi di minimo 6 persone

- supplemento camera singola € 150

- riduzione 3/4° letto € 30

- notte extra il primo/ultimo giorno da € 50 a persona in hotel 3* (pernottamento e prima colazione)

 

 

La quota comprende:

  • 6 pernottamenti con prima colazione in hotel 2 o 3 stelle
  • 5 mezze pensioni con menù del pellegrino (3 portate – escluse bevande)
  • servizio guida durante il trekking e le escursioni sul territorio
  • trasferimenti riservati 2° e 7° giorno
  • trasporto bagagli
  • assicurazione medico/bagaglio
  • spese gestione pratica (a persona) € 25

 

La quota non comprende:

  • bevande ai pasti salvo diversamente indicato
  • pranzi al sacco
  • ingresso castelli e monumenti in genere, salvo diversamente indicato
  • tasse di soggiorno
  • trasferimenti da/per Hotel/Aeroporti: quotazioni a richiesta
  • assicurazione di annullamento 5% calcolato sull’importo complessivo del viaggio

 

 

Informazioni utili

Questo tipo di trekking è una proposta che viene “costruita” giorno per giorno. La durata di ogni singola tappa è puramente indicativa, dipende sia dalle condizioni fisiche dei partecipanti sia da eventuali soste nel caso di un interesse da parte della maggioranza dei componenti del gruppo. Il viaggio si pone come finalità di farvi “gustare” il più possibile ogni aspetto del nostro splendido territorio.

Difficoltà: intermedio con sentieri di facile percorrenza con pendenze medie, si richiede comunque una discreta preparazione fisica.

Età minima 12 anni: in relazione alla preparazione fisica, possono essere ammessi anche bambini di età inferiore.

Numero partecipanti: il viaggio viene confermato con la partecipazione di almeno 6 persone.

Abbigliamento: non è richiesto un abbigliamento tecnico, è sufficiente, ma necessario, essere dotati di: scarponcini da trekking, pantaloncini e maglietta, maglione o pile, giacca a vento leggera, occhiali da sole, cappello, zaino, borraccia e crema solare. Tutte le informazioni saranno comunque fornite con i documenti di viaggio. Suggeriamo di portarsi la macchina fotografica.

Bagagli: l'organizzazione provvede al trasferimento dei bagagli in corso di trekking.

Le nostre guide: da anni Benetour collabora con HABITAT, una società di guide naturalistiche/escursionistiche, con abilitazione professionale, che vanta un’esperienza ultraventennale, competenza e grande affidabilità.

Menù del Pellegrino: nel Medio Evo chi si metteva in viaggio per un lungo periodo, sia per, penitenza e salvezza spirituale, sia per diletto e a fini commerciali, si imbatteva in ospizi o luoghi di sosta capaci di offrire ristoro come osterie e conventi. Luoghi che servivano da assistenza ai pellegrini e ai viandanti anche dal punto di vista gastronomico, offrendo pietanze che hanno caratterizzato la cucina nel periodo medioevale. Piatti molto vari e saporiti che sapevano sfruttare al meglio i prodotti locali e che si rivelano profondamente attuali perché legati al territorio e alla stagionalità: sapori antichi di erbe spontanee si sposavano a quelli delle verdure dell'orto e delle carni della fattoria.
Oggi come allora i “pellegrini” potranno degustare i piatti tipici della nostra regione e le specialità che caratterizzano i territori attraversati.

 

Itinerario di viaggio

1° giorno - Aosta
Arrivo libero in Valle d’Aosta, sistemazione in hotel (pernottamento e prima colazione).

 

2° giornoGran San Bernardo/Etroubles (13 km)
Trasferimento con mezzo riservato al Colle del Gran San Bernardo
Prima tappa: Colle del Gran S. Bernardo (2473 m) - Etroubles (1260 m)
Dislivello in discesa: 1200 m - Tempo di percorrenza: 4,30 h
Mezza pensione: cena e pernottamento con degustazione della “Coppa dell’amicizia”

Luoghi di interesse: il Colle del Gran San Bernardo, è la porta d'ingresso della Via Francigena in Valle d’Aosta. Dopo una visita all’Ospizio (X sec.), retto dai Canonici Regolari di Sant’Agostino, e all’allevamento dei cani San Bernardo, inizia il nostro cammino verso Etroubles. Sul percorso il caratteristico borgo di Saint-Rhémy, e le “Château Verdun”, casa di accoglienza del pellegrino. Arrivo a Etroubles, visita del paese, museo all’aperto.

 

3° giorno - Etroubles/ Aosta (16 km)
Seconda tappa: Etroubles (1260 m) – Aosta (580 m)
Dislivello in discesa :700 m - Tempo di percorrenza: 3,30 h
Mezza pensione: cena e pernottamento. 

Luoghi di interesse: Il cammino prosegue lungo le “ru Neuf” - canale irriguo che porta le acque dei ghiacciai ai pendii assolati intorno ad Aosta - e si snoda attraverso fitti boschi e radure, popolati da cervi e caprioli, per oltrepassare il paese di Gignod e giungere sino ad Aosta, l'antica Augusta Praetoria fondata dai Romani nel 25 a.C. e capoluogo della regione. Eccezionali sono sia le vestigia romane: Cinta muraria, Porta Praetoria, Teatro, Criptoportico, Ponte romano e Arco d'Augusto, sia quelle medievali come la Cattedrale e il complesso monumentale di Sant’Orso.

 

4° giornoAosta / Nus (13 km)
Terza tappa: Aosta (580 m) – Nus (529 m)
Dislivello in discesa: 70 m
Tempo di percorrenza: 3,00 h
Mezza pensione: cena e pernottamento.

Luoghi di interesse: dopo la partenza ci si imbatterà nel castello di Quart (non vistabile), per proseguire lungo le “Chemin des Vignobles”, sino a Nus. Nelle immediate vicinanze, si visiterà il Castello di Fénis, splendido esempio di architettura medievale.

 

5° giorno Nus / Saint Vincent (17 km)
Quarta tappa: Nus (529 m) – Saint Vincent (575 m)
Dislivello in salita: 50 m.
Tempo di percorrenza: 4 h
Mezza pensione: cena e pernottamento.

Luoghi di interesse: si tratta di un suggestivo percorso tra vigneti e la strada romana delle Gallie, degustazione presso una cantina di un ottimo vino “Passito”. Arrivo a Saint Vincent, la “riviera delle Alpi”, qui, oltre alla chiesa Parrocchiale e all’accogliente zona pedonale, spiccano le terme, raggiungibili con una comoda funicolare, e il Casinò de la Vallée.

 

6° giornoSaint Vincent / Vèrres (18 km)
Quinta tappa: Saint Vincent (575 m) – Vèrres (391 m.)
Dislivello in discesa: 184 m
Tempo di percorrenza: 5,00 h
Mezza pensione: cena e pernottamento.

Luoghi di interesse: oggi il cammino riprende lungo la strada romana delle Gallie. Sul percorso le suggestive rovine del Castello di Saint-Germain, per giungere sino a Verrès. Qui, oltre al castello, la Prevostura di Saint-Gilles (X sec.), nella cappella (visitabile) uno dei pochi esempi dello stile gotico in Valle d’Aosta. Nelle immediate vicinanza si viisterà il Castello di Issogne, di particolare rilievo gli affreschi, i decorati soffitti a cassettoni e la fontana del melograno.

 

7° giornoVèrres / Pont St. Martin (17 km)
Sesta tappa: Vèrres (391 m) – Pont Saint Martin (345 m)
Dislivello in discesa: 46 m
Tempo di percorrenza: 4,30 h
Trasferimento ad Aosta e partenza per il rientro.

Luoghi di interesse: si riprende il cammino da Vèrres verso Pont Saint Martin, un percorso ai piedi di pareti di roccia terrazzate e coltivate a vigneti. Un itinerario ricco di “spunti culturali". Ad Arnad merita una visita la chiesa Parrocchiale di San Martino in stile romanico e una degustazione del rinomato “Lardo di Arnad”, per proseguire e attraversare il caratteristico borgo di Bard dove spicca l’imponente Forte di Bard, mirabile esempio di architettura militare. Oggi ,completamente ristrutturato, ospita il “Museo delle Alpi” visitato ogni anno da migliaia di persone. Si riprende il cammino, verso Donnas, attraverso un tratto perfettamente conservato della strada romana delle Gallie, sosta presso una cantina vinicola prima di giungere a Pont Saint Martin, dove termina il tratto valdostano della Via Francigena.

Contatti

Benetour
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale