Bivacco Jean Antoine Carrel

Breuil-Cervinia


Descrizione del percorso

Altitudine: 3835 m
Ubicazione: Cresta Leone del Cervino
Posti letto: 60
Apertura: sempre aperto
Difficoltà: D
Segnavia: no
Tempo di percorrenza: 4 h dal Rif. Duca degli Abruzzi
Coordinata EST WGS84: 395311
Coordinata NORD WGS84: 5092142

L’ultima parte del tracciato, nonostante la presenza di corde fisse, è riservata ad alpinisti esperti.
A monte del rifugio Duca degli Abruzzi-Oriondé si passa a fianco della vecchia teleferica. Il sentiero si inerpica tra le rocce con alcuni tornanti fino a giungere in poco meno di mezz’ora la croce Carrel.
Fino al Colle del Leone si seguono le frecce rosse e i numerosi ometti che indicano il percorso.
Si prosegue per una trentina di minuti fino ad arrivare alla base di un canalino dove inizia il tratto riservato agli escursionisti esperti. Si superano alcune roccecon l’aiuto di uno spezzone di corda lungo pochi metri e poi si prosegue risalendo un pendio di circa 45 gradi su roccia e tracce di sentiero. Si passa davanti a due targhe commemorative si riprende il sentiero e passando alla destra del ghiacciaio si raggiunge quota 3400 metri dove il sentiero è interrotto per una decina di metri da una fascia di roccia. La si supera poi si riprende a salire seguendo la traccia e gli ometti fin sotto la Testa del Leone e, dopo aver raggiunto la base della parete rocciosa, ci si dirige quasi in piano verso il Colle del Leone a 3581 metri.
Il tratto più impegnativo della salita alla Capanna J.A. Carrel inizia poco dopo il Colle del Leone.
Si superano alcune rocce rosse e si sale in cresta sul versante meridionale su un evidente canalino diagonale giungendo in un tratto di terreno detritico. Lasciando sulla destra una parete più verticale si prosegue, sulla sinistra, sulla traccia fino alla base delle placche inclinate della cresta, si risale un breve tratto ripido (II) sul quale è possibile trovare alcuni chiodi ai quali assicurarsi se si decide di procedere in cordata. Superato tale tratto si giunge su un’ampia placca inclinata (Placca Seiler) oltre un piccolo diedrino (III). Ancora un breve tratto di placca (II) e, sempre sul versante meridionale con le corde fisse si supera un breve passaggio abbastanza esposto ed inclinato per giungere alla base di una modesta parete verticale ove sale l’utile corda fissa.
Superato il leggero strapiombo non resta che una placca molto coricata e facile e un breve tratto di sentiero sul lato nord della cresta per giungere ai piedi del bivacco.

Dotazione: materassi, coperte, cuscini, gas.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Offerta turistica
Offerta turistica
Webcam
Webcam
Breuil Cervinia

Mappa webcam       Località
Chamois

Mappa webcam       Località
La Magdeleine

Mappa webcam       Località
Torgnon

Mappa webcam       Località
Valtournenche

Mappa webcam       Località