Sapori e profumi della bassa Valle d'Aosta

Arnad, Bard, Donnas, Hône

Reglas de la visita

Come: in auto.
Durata consigliata: una giornata.
Periodo consigliato: tutto l’anno.
Lunghezza: 10 km circa.

Le località che si incontrano arrivando in Valle d’Aosta dal Piemonte accolgono i buongustai con gradite sorprese tra cui vini di buon corpo e un pregiato lardo DOP.

Vini
La montagna è disegnata dalle vigne sull’adret, il versante soleggiato, dove l’uva è riscaldata dalle prime ore del mattino fino al tramonto.
Rossi: Arnad-Montjovet, Donnas, Gamay, Merlot, Nebbiolo, Pinot Nero, Syrah
Bianchi: Chardonnay, Müller Thurgau, Petite Arvine, Pinot Grigio
Rosati: Nebbiolo Rosato
Passiti: Chardonnay Vendemmia Tardiva, Pinot Grigio Vendemmia Tardiva

Grappe
Grappa di Nebbiolo

Salumi
Il Lard d’Arnad, prodotto a denominazione di origine protetta (DOP), si ottiene dalla lavorazione del solo spallotto di maiali di peso superiore ai due quintali. I pezzi di lardo sono posti a maturare nei “doils”, antichi recipienti in legno di castagno o di rovere, all’interno dei quali agli strati di lardo, sovrapposti fino a riempimento, si alterna una miscela composta da sale, acqua, spezie, aromi naturali ed erbe aromatiche di montagna. Qui il lardo viene lasciato a stagionare per almeno tre mesi; è durante questo processo che il prodotto assume il profumo e le apprezzate caratteristiche organolettiche che lo contraddistinguono. Degustandolo si scioglie in bocca: si consiglia di abbinarlo a dei crostini di pane di segale, ammorbiditi da un goccio di miele.
I salumifici locali producono anche altri salumi tradizionali, per citarne alcuni: la motzetta, carne essiccata, gustosa e aromatica (di carne bovina o di camoscio) e i Boudins (salamini di sangue suino con patate e barbabietole).

Formaggi
Oltre alla Fontina DOP, diffusa su tutto il territorio valdostano, le aziende locali producono anche altri formaggi vaccini freschi (come il reblec) e stagionati (tome) e altri derivati del latte (brossa, burro, yogurt). Tipico della zona è il salignön, una ricotta dalla consistenza cremosa e grassa, dal sapore piccante e speziato, impastata con sale, pepe e peperoncino.
Visitabili su prenotazione, le aziende casearie hanno anche punti vendita al dettaglio.

Curiosità

  • A Bard il forte, inespugnabile fortezza di sbarramento ottocentesca, è oggi un centro culturale europeo, con spazi museali ed espositivi, che ospita anche importanti manifestazioni.
  • La Micòoula è un pane dolce tipico del comune di Hône a base di farina integrale di frumento e di segale, castagne, uvetta, fichi secchi, burro, uova, sale, zucchero. In origine era che l’antico pane contenente castagne, tipico della vallata di Champorcher, già conosciuto in epoca medioevale.
  • Caratteristiche della valle centrale sono anche le cosiddette focacce dolci, spesso arricchite con uvetta e noci. Simile è la Flantze, un dolce a base di farina di frumento e di segala con uvetta, mandorle e noci; un tempo veniva cotto nei forni di villaggio e destinato alle occasioni di festa.
  • Risente della contaminazione della tradizione culinaria del vicino Piemonte la preparazione delle miasse; un tempo sostituto del pane, le miasse sono delle specie di piadine a base di acqua, farina di mais, uova e olio, cotte su apposite piastre che vengono riscaldate direttamente sul fuoco. Tutto dipende dall’abilità di chi le prepara: bisogna stendere la pastella sulle piastre e poi maneggiarle con i ferri appositi. Ben si abbinano al salame e al salignön .

Eventi

  • Verso la fine di agosto ad Arnad si svolge la Sagra del Lardo che vede protagonista il prelibato lardo DOP: oltre alla degustazione e a varie animazioni, vengono organizzati interessanti laboratori del gusto.
  • La località di Donnas in ottobre è animata da due importanti sagre: quella dell’uva, dove i molti produttori della zona ambiscono al premio “grappolo d’oro” e quella della castagna che culmina con la gara tra i caldarrostai in cui viene messa in palio la castagna d’oro.
  • Sempre ad ottobre a Bard il Marché au Fort è un mercato enogastronomico, allestito nel borgo ai piedi del Forte, che rappresenta una grande e completa vetrina di tutte le produzioni alimentari tipiche del territorio della Valle d’Aosta.
  • A inizio dicembre il borgo di Hône celebra l’antenato valdostano del panettone con la Festa della Micòoula, durante la quale si organizzano dimostrazioni di impasto e cottura del tipico pane e un mercatino agroalimentare tradizionale.
 
Meteo
Meteo

Detalles
Aosta
°C
°C
Áreas turísticas
Áreas turísticas

Mont Blanc

Gran Paradiso

Gran San Bernardo

Aosta y alrededores

Monte Cervino

Monte Rosa

Valle Central