Chiesa parrocchiale di San Vincenzo

Saint-Vincent

Giorni e orari d'apertura

Edificata dai Benedettini nell’XI secolo, in stile romanico, la chiesa è stata oggetto di molteplici sovrapposizioni architettoniche, ma anche di significativi restauri moderni (1968 – 1972).

Essa sorge sulle strutture di un edificio romano, riportato alla luce in occasione di recenti restauri, e risalente al 300-400 d. C.. Poteva essere sia una grande villa patrizia, sia un edificio pubblico; disponeva di un doppio sistema di riscaldamento ad aria soffiata sotto il pavimento, che provvedeva a riscaldare il “calidarium”.

L’interno è di grande effetto per il contrasto netto tra la sobrietà dell’ambiente e la ricchezza della decorazione pittorica della zona absidale. La navata è scandita da una successione di colonne alternativamente quadrate, circolari e poligonali.

In origine la chiesa non aveva le volte (sono del 1696) né le grandi finestre attuali. Il tetto era retto da capriate in vista o con soffitto a cassettoni e la luce entrava, discreta, attraverso finestre alte, strette, centinate, a doppia strombatura. Anche l’arco a sesto acuto che sovrasta l’altare è posticcio, sebbene assai antico. L’arco trionfale che, probabilmente nel XIII sec., è venuto a restringere il catino absidale nella sua parte di impalco ha sensibilmente ridotto l’area della sottostante cripta, raccolta in mistica cappella sotterranea, di pianta ottagonale, a tre piccole navate, ciascuna a tre arcate e le cui colonnine in pietra sorreggono capitelli risalenti all’VIII secolo.

Gli affreschi della chiesa più antichi sono quelli dell’absidiola nord, dovuti a Iacopo Jacquerio (o alla sua scuola), datati 1416. Sempre nel XV secolo Giacomino da Ivrea dipinse l’arco trionfale con un ciclo di dottori della Chiesa, santi e profeti. Sopra questi dipinti, scialbati e intonacati, Filippo da Varallo eseguì verso la fine del XVI secolo le decorazioni che ancora si vedono (in parte, e grazie ai restauri degli anni ‘70), e che a suo tempo ricoprivano interamente la conca presbiteriale.

Il Cristo in Croce del presbiterio è opera bronzea di Luciano Minguzzi.

All’interno della chiesa è visitabile il museo, il cui tesoro annovera pezzi di arte religiosa di grande rarità e significato (sinopie, affreschi e sculture lignee).

Contatti

Parrocchia di San Vincenzo
Piazza della Chiesa 1
11027 SAINT VINCENT (AO)
  • Telefono:
    0166.512350
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Chamois

Mappa webcam       Località
Champorcher

Mappa webcam       Località
Saint Vincent - Col de Joux

Mappa webcam       Località