I segni di epoca romana: una bellezza colossale

I segni di epoca romana: una bellezza colossale

Cinque secoli di romanità hanno lasciato segni imponenti in Valle d'Aosta: la strada delle Gallie, di cui rimangono numerose tracce; il ponte-acquedotto di Pondel; e soprattutto Aosta, la città imperiale porta delle Alpi, il cui impianto urbanistico romano è ancora ben identificabile nelle sue linee principali, nella cinta muraria e nei suoi edifici più significativi.

Castelli, torri e caseforti: il medioevo va in scena

Castelli, torri e caseforti:  il medioevo va in scena

Già dall'antichità la Valle d'Aosta era un passaggio obbligato verso i valichi alpini. Nel medioevo era facile appropriarsi delle terre fuori dai centri abitati, per elevarsi al rango di signori e riscuotere pedaggi. Si affermarono così i primi insediamenti fortificati, e con il tempo castelli, torri e caseforti divennero un elemento distintivo del paesaggio della Valle d'Aosta.

Chiese e santuari

Chiese e santuari

Chiese, santuari, cappelle, croci... lungo la Via Francigena, ma anche in percorsi minori, il profilo dei campanili romanici si staglia sullo sfondo delle montagne.

Tradizione

Tradizione

Legno e pietra dell'architettura rurale e tante espressioni del patrimonio culturale immateriale raccontano di un territorio in cui le tradizioni sono vive e autentiche.

Musei

Musei

Percorsi espositivi diversi per altrettante esperienze di conoscenza.

Mostre

Mostre

Tutte le mostre temporanee in corso nelle sedi espositive della Valle d'Aosta.

Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Visite guidate
Visite guidate