Carnevale di Pont-Saint-Martin

A Pont-Saint-Martin dal 1910 si accostano rievocazione storica ed echi di antiche leggende

La parte storica del carnevale di Pont-Saint-Martin rievoca la sconfitta dei Salassi ad opera dei Romani, e concede ai vinti di ieri la possibilità di una rivincita in una "gara delle bighe" che contrappone di nuovo autoctoni ed invasori.

Un'altra parte del carnevale si ispira alla leggenda della "Ninfa" del Lys, il torrente che attraversa l'abitato: sdegnata contro gli abitanti, essa avrebbe ingrossato il torrente con l'intenzione di distruggere il paese, ma, giunta con l'onda di piena nei pressi del ponte romano, le preghiere del popolo l'avrebbero convinta a piegarsi e a passare oltre senza far danni. L'interpretazione del ruolo della Ninfa è per le giovani del paese un onore che si ricorda per tutta la vita.

All'unica arcata del ponte del paese si appende poi, alla sera del martedì grasso, l'effigie del diavolo (al quale un'altra leggenda ne attribuisce la costruzione, in relazione con il passaggio in paese di San Martino di Tours), che viene bruciata con un effetto spettacolare.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Visite guidate
Visite guidate