Lo stagno di Lo Ditor

Torgnon

Lo Ditor: dalle sorgenti calcaree alle praterie ai boschi alpini.
Una piana allagata e solcata da numerosi ruscelli e dal torrente Petit Monde – attorniata da pendici boscose e, a nord, da una ripida parete rocciosa – costituisce lo stagno di Lo Ditor o Loditor, situato nel vallone di Chavacour, nel comune di Torgnon, a circa 1900 metri di quota.
La presenza di alcuni habitat di elevato interesse, tra i quali emerge quello prioritario legato alle sorgenti calcaree chiamato “Cratoneurion”, ne ha permesso l’inserimento nella rete Natura 2000.
Questo SIC (Sito di Importanza Comunitaria) comprende ulteriori habitat umidi di torbiera (di transazione alcalina) ed altri non direttamente legati all’acqua, quali il bosco di larice, le praterie subalpine e gli ambienti rupestri. Il paesaggio è definito dalle forme ad anfiteatro, modellate dall’antico ghiacciaio che scendeva dalle pendici della Punta Tzan, e dall’attività pastorale, che ha disegnato l’ordinata alternanza di praterie e macchie boscate.

Il percorso di visita dell’area, con uno sviluppo di 2700 metri ed un dislivello di 160, si snoda lungo sentieri tracciati che conducono in quota, consentendo una veduta spettacolare della piana di “Lo Ditor”, grazie al belvedere che si affaccia sullo stagno e si inoltra poi tra i pascoli della conca sovrastante.
Compiere l’intero circuito richiede tre quarti d’ora: merita comunque dedicarvi almeno il doppio del tempo fermandosi per leggere i pannelli illustrativi e godere della bellezza dei luoghi. Inoltre è possibile effettuare un’escursione più breve, limitando la passeggiata ai margini del settore meridionale dello stagno, in grado di dare una visione esauriente delle sue caratteristiche principali.
I mesi di luglio e agosto, quando la fioritura raggiunge il suo apice, sono i migliori per la visita, sebbene anche l’autunno, con i suoi vivaci colori, sia adatto alla scoperta dello stagno e dei suoi dintorni.

Come arrivare
Da Châtillon imboccare la strada regionale n. 46 per la Valtournenche fino ad Antey-Saint-André, dove si svolta a sinistra per Torgnon. Giunti al paese, procedere verso i villaggi alti in direzione di Septumian e quindi oltrepassare l’area pic-nic attrezzata di Plan Prorion. Dopo aver superato un campo di calcio si esce dal bosco e si prosegue fino a trovare i divieti di transito per le auto: qui è possibile parcheggiare ed imboccare un sentiero pressoché pianeggiante e semplice che, tra lariceti, alpeggi e praterie alpine, conduce in circa un’ora di cammino al Lago di Lo Ditor.

Contatti

Ufficio turistico di Torgnon
Place Frutaz
11020 TORGNON (AO)
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Chamois

Mappa webcam       Località
Torgnon

Mappa webcam       Località
Valtournenche

Mappa webcam       Località
La Magdeleine

Mappa webcam       Località