Valgrisenche

La Valgrisenche, il cui capoluogo è l’omonimo comune posto a 1664 metri di quota, presenta al visitatore la sua cerchia di montagne ammantate di ghiacciai, allungandosi verso la regione francese della Tarentaise.

I fianchi della Valgrisenche sono raggiungibili con brevi passeggiate come quelle alle cascate di Surier e Miollet, lunghe escursioni, come il Tour attorno al Rutor, e ascensioni di ogni grado di difficoltà. Non mancano grandi possibilità di free climbing sulle pareti, a poca distanza dall’abitato.

Il particolare microclima, che permette alla neve di cadere sempre abbondante e polverosa, favorisce la pratica degli sport invernali. Il comprensorio sciistico di Valgrisenche è particolarmente adatto ai principianti ed alle famiglie con bambini (i più piccoli possono divertirsi anche nel baby snow park), come le piste di fondo, che presentano sviluppi e dislivelli idonei ad ogni grado di capacità e di allenamento. Bonne è, invece, la base attrezzata per l’eliski.

A Valgrisenche le tracce del passato sono ancora numerose. Da ammirare il campanile completamente in pietra eretto nel 1392, la chiesa parrocchiale di San Grato, totalmente ricostruita nel 1872 con annesso il museo di arte sacra, le cappelle di Sant’Anna (1639) a Céré, di San Dionigi (1688) a Bonne e quella di Fornet, riemersa dalle acque quando il bacino artificiale della diga è stato in parte svuotato per motivi di sicurezza.
E’ possibile vedere liberamente la parte esterna della diga di Beauregard, costruita nel 1954, mentre la visita guidata interna si effettua solo su prenotazione.

Partendo da Valgrisenche si può salire negli alpeggi per assistere alla lavorazione del latte, acquistare l’autentica Fontina nella cooperativa locale a La Béthaz, visitare la cooperativa artigianale dove le donne si dedicano ancora oggi al mestiere tipico di questa valle, la tessitura del drap, un panno di lana lana filata e lavorata sugli antichi “métiers” (telai) in legno.

Il 5 agosto di ogni anno, la conca del Lago San Grato è meta della plurisecolare processione in onore della Madonna delle Nevi. E, per rimanere assolutamente immersi nel folklore, non bisogna perdere le Batailles de Reines (mucche) e delle Tsévres (capre).

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Cogne

Mappa webcam       Località
Saint Nicolas

Mappa webcam       Località
Rhemes Notre Dame

Mappa webcam       Località
Valgrisenche

Mappa webcam       Località
Valsavarenche

Mappa webcam       Località