Challand-Saint-Anselme

Challand-Saint-Anselme è il secondo paese che si incontra risalendo la valle dell’Evançon, a 1036 metri di altitudine, tra fitti boschi di castagni, in uno scenario naturale che si fa via via più alpestre.

La sua storia medioevale, come quella del comune limitrofo di Challand-Saint-Victor, è legata alle vicissitudini dell’illustre famiglia Challant; i due comuni erano uniti anche nei rapporti religiosi, appartenevano infatti alla parrocchia di Ville-Challand.

La località è dominata dall’imponente presenza del Corno Bussola (3023 m.) dalla cui sommità si può godere di uno dei più suggestivi e ampi panorami dell’intera Valle d’Aosta ed è circondato dalle “Dames de Challand”, il Mont Nery, la Becca Torché e la Becca di Vlou.

La chiesa parrocchiale intitolata a Sant’Anselmo conserva un tabernacolo settecentesco in legno intagliato, dipinto e dorato, opera di un artista valsesiano ed altri oggetti ed arredi sacri datati dal XVI al XVIII secolo. Numerose le cappelle votive sparse sul territorio, tra cui la più antica è databile attorno al 1400.
In frazione Ruvère, lungo le rive dell’Evançon all’imbocco del vallone di Chasten, sorge un mulino che si utilizzava per la macinazione di granaglie e la produzione dell’olio di noci; oggi è stato completamente ristrutturato ed ospita mostre ed esposizioni.

Le attività economiche prevalenti del paese sono l’agricoltura e l’allevamento; il turismo si sta sviluppando grazie alla possibilità di effettuare interessanti escursioni nel circondario, e anche per la posizione relativamente vicina alle più note stazioni di Brusson e del Monterosa Ski.

In estate può risultare simpatica e non eccessivamente impegnativa una camminata al Col Ranzola, che collega la Val d’Ayas alla Valle di Gressoney.
In auto, attraverso il Col Tsecore, percorrendo una bella strada panoramica a volte utilizzata come prova speciale per il Rally della Valle d’Aosta, si può scendere fino a Saint-Vincent.

Tra le manifestazioni più significative vi è “Travail di veillà”, fiera-esposizione dell’artigianato tipico valdostano che si svolge la prima domenica di agosto e la rappresentazione del presepe vivente la notte di Natale.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Antagnod

Mappa webcam       Località
Brusson

Mappa webcam       Località
Champoluc

Mappa webcam       Località
Gressoney La Trinité

Mappa webcam       Località
Gressoney Saint Jean

Mappa webcam       Località
Brusson - Palasinaz

Mappa webcam       Località