Costume tipico

Caduto in disuso all’inizio del Novecento, il costume femminile è stato riportato in auge a fini folkloristici dopo l’ultimo conflitto mondiale. Presenta molte similitudini con il costume di Issime (ricordiamo che Gaby ha costituito il proprio comune soltanto nel 1952).
Il vestito è confezionato in panno nero (drap) ed è composto da una gonna stretta in vita, lunga fino alle caviglie (cotta) e da un corpino a maniche lunghe (coursèt), cuciti insieme. Sopra l’abito, il grembiule (foudèr) ravviva la tinta scura del vestito con la sua seta broccata o cangiante; viene cucito a pieghe strette, tenute insieme da un nastro di velluto che funge da cintura. Ad arricchire il costume, anche lo scialle (foular dè sià), di forma quadrata con lunghe frange, in seta assortita e coordinata al grembiule. L’elemento più originale del costume è senz’altro il copricapo (scuffia), formato da un’aureola di merletti e da un fondo di tulle bianco (moussouléina), incorniciato da una composizione di fiori e frutti, nonché da un nastro di seta cangiante che ricade sul dorso. È usanza ornare il costume con alcuni gioielli; una croce e un cuoricino d’oro sospesi ad un nastro di velluto nero, delle collanine (djerètti) di perline, e delle spille d’oro utilizzate per fermare la pettorina del grembiule al corpino.

Contatti

Comune
Loc. Capoluogo
11020 GABY (AO)
  • Telefono:
    0125 345932
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Antagnod

Mappa webcam       Località
Brusson

Mappa webcam       Località
Champoluc

Mappa webcam       Località
Gressoney Saint Jean

Mappa webcam       Località
Gressoney La Trinité

Mappa webcam       Località
Brusson - Palasinaz

Mappa webcam       Località