Le origini romane

“Vari resti dell’età romana venuti alla luce su tutto il territorio di Aymavilles testimoniano la presenza nella zona di una importante comunità sin dal I sec. a.C. In quest’area si sarebbe inoltre trovata la cava di bardiglio che ha fornito il materiale di rivestimento dal caratteristico colore grigio-verde a gran parte dell’architettura monumentale di Augusta Praetoria, l’Aosta romana. La traccia più consistente lasciata dai Romani è tuttavia il grandioso ponte-acquedotto gettato sulla Grand-Eyvia in località Pondel, da alcuni collegato allo sfruttamento delle miniere di Cogne (la cui esistenza in epoca romana non è tuttavia dimostrata), da altri ritenuto l’imponente sostruzione di un canale irriguo destinato alle terre della collina tra Aymavilles e Villeneuve. Una iscrizione murata nella parete verso valle ne ricorda l’esecuzione, in una data corrispondente all’anno 3 a.C., ad opera Caio Avilio e Caio Aimo Patavino. Al nome di uno di questi, Aimo, è tradizionalmente fatta risalire l’origine della denominazione del comune, la cui seconda parte (“villes”) sembra riferirsi alla presenza nel luogo, almeno sin dal Medioevo, di due diverse comunità.”

Tratto da: “La grande enciclopedia della tua regione – La Valle d’Aosta paese per paese” Editore Bonechi

Contatti

A.P.T. Cogne Gran Paradiso
P.zza Chanoux, 36
11012 COGNE (AO)
  • Telefono:
    0165.74040 - 0165.74056
  • Fax:
    0165.749125
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Cogne

Mappa webcam       Località
Saint Nicolas

Mappa webcam       Località
Rhemes Notre Dame

Mappa webcam       Località
Valgrisenche

Mappa webcam       Località
Valsavarenche

Mappa webcam       Località