Voli in mongolfiera

Aosta

Sulle Alpi della Valle d’Aosta in mongolfiera
Il periodo migliore dell’anno per assaporare le emozioni di un volo in mongolfiera, il più antico mezzo aereo costruito dall’uomo, non è la cosiddetta “bella stagione” primavera e estate, per ragioni tecniche connesse alle caratteristiche uniche del volo aerostatico.
Con l’approssimarsi della stagione fredda diminuisce l’attività termoconvettiva dell’aria dovuta all’azione del sole, l’aria diventa più “stabile”. Per tutto il periodo invernale le condizioni sono ideali per i più spettacolari voli sulle montagne della Valle d’Aosta
Nella lenta salita, in un cesto di vimini, si possono osservare da una posizione unica, le mura romane che ancora circondano Aosta, il Teatro, l’arco di Augusto, la chiesa di Sant’Orso con il suo imponente campanile, le strette vie della città vecchia con i caratteristici tetti in lose completamente imbiancati .
Mentre si continua a salire sospinti da un leggero vento il panorama cambia. Raggiungendo l’altezza di 3.000 metri ci troviamo immersi in un mare infinito di montagne innevate che brillano in un cielo di un azzurro intenso. Ad Ovest risplende nella sua maestosa imponenza il massiccio assolato del Monte Bianco (4810 metri), affiancato dall’impareggiabile muro di ghiaccio delle Grandes Jorassess, dal Dente del Gigante, e dagli innumerevoli ghiacciai tra cui, da questo punto di osservazione, primeggia quello della Brenva. Volgendo lo sguardo a Sud ovest incontriamo il ghiacciaio del Rutor ,che per effetto della prospettiva sembra incombere direttamente sulla città di Aosta e ancora più a sud il Gran Paradiso con i suoi 4061 metri si innalza sull’omonimo parco: il regno di stambecchi, camosci e aquile.
Mentre il vento ci sospinge verso Est, rimaniamo incantati dalla più inconfondibile montagna del mondo, il Cervino, una piramide di granito che chiude la valle del Breuil. Ancora in direzione Est risplendono con loro colori, sempre diversi durante le ore della giornata, i grandiosi ghiacciai del Monte Rosa.
Questo volo richiede una particolare esperienza da parte dei piloti, una specifica attrezzatura, e una buona voglia di avventura per i passeggeri. I voli infatti sono sempre diversi, la direzione e la velocità sono affidati al vento, si parte da Aosta ma l’atterraggio sarà in Francia in Svizzera o nelle nebbie dalla pianura padana.
Tutti possono provare l’ebbrezza del volo, senza cimentarsi nella trasvolate delle Alpi, si può decollare dalla piazza centrale di Aosta e rimanere nella valle salendo sino a 3.000 metri di altezza.

Con chi volare
Nello Charbonnier pilota del Club Aerostatico Monte Bianco, pluricampione italiano, ha compiuto imprese estreme come volare sul mare ghiacciato della terra di Baffin in compagnia degli Inuit , sui deserti della Giordania, le foreste della Malesia e la traversata invernale del lago Baikal in Siberia, sino a raggiungere il Polo Nord. Nello Charbonnier ha fatto di una passione un lavoro trasmettendo poi la sua esperienza ai figli Igor e Diego diventati ormai apprezzati piloti del Club Aerostatico Monte Bianco.

Quando volare
Ad Aosta si può volare tutto l’anno, per i voli spettacolari sulle Alpi il periodo consigliato è da novembre a febbraio. L’abbigliamento è quello invernale, scarponcini comodi, berretto,guanti,giacca a vento, pantaloni imbottiti.

Contatti

Charbonnier Mongolfiere
Regione Roppoz 1/f
11100 AOSTA (AO)
 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C
Aree turistiche
Aree turistiche

Monte Bianco

Aosta e dintorni

Gran S. Bernardo

Gran Paradiso

Monte Rosa

Monte Cervino

Valle Centrale

Webcam
Webcam
Nus - St. Barthélemy

Mappa webcam       Località
Pila

Mappa webcam       Località
Aosta - Piazza Chanoux

Mappa webcam       Località
Fenis - Castello

Mappa webcam       Località
Aosta - Arco d'Augusto

Mappa webcam       Località