Area turistica Monte Bianco

Introduzione all'area Monte Bianco

La catena del Monte Bianco fa da sfondo a Courmayeur come un anfiteatro naturale e con i 4.810 metri della sua vetta è la cima più alta d'Europa. La conquista alpinistica della vetta del Monte Bianco avvenne già nel 1786, ma ancor oggi le sue pareti costituiscono la meta più ambita per gli alpinisti di tutto il mondo.

Con la sua mole maestosa, il Monte Bianco domina i comuni del fondovalle — La Salle, Morgex, Pré-Saint-Didier, Courmayeur — che con La Thuile formano la cosiddetta “Valdigne”. Ai piedi della catena, si aprono due valli particolarmente suggestive, la Val Veny, che costeggia il ghiacciaio della Brenva e che si presenta all'imbocco stretta, selvaggia e aspra per poi trasformarsi in un'ampia conca pianeggiante, e la Val Ferret, che ha un aspetto dolce, panoramico e rilassante.

A Pré-Saint-Didier si apre la valle di La Thuile, che arriva fino al Colle del Piccolo San Bernardo. L'antica Alpis Graia dei Romani costituì, sin dai tempi più remoti, il passaggio privilegiato per l'oltralpe e in particolare le Gallie. Ancora oggi il Colle conserva le tracce della sua antica storia e rappresenta una piacevole alternativa al Traforo del Monte Bianco per raggiungere la Francia in estate.

 
Meteo
Meteo

Dettagli
Aosta
°C
°C